lunedì 29 ottobre 2012

CRONOCOPPIE SOCIALE

Non si è ancora aperta la sfida, ma c'è chi si è già buttato avanti.
Orfana della cronosquadre a tre, la domenica quasi da nubifragio ha visto gli atleti del team impegnati in un'altra difficile disciplina contro il tempo.

LA CRONOCOPPIE SOCIALE.
ovvero
chi finiva prima l'accoppiata bottiglia di Soave / Valpolicella, posizionate praticamente davanti ad ogni coperto in tavola..
Non sono stati rilevati nostro malgrado i tempi, in quanto col trascorrere del tempo la giuria si è trovata impegnata in ben altre attività, fra cui la principale è stata quella di muovere le proprie fauci.

Con ridondante magnanimità pertanto, assegnamo ex equo la vittoria a tutti i partecipanti!

L'attenzione del Comitato di Giuria comincia a vacillare

E' un dato di fatto però che ci sono stati dei vincitori morali della disfida, in quanto, se da un lato del tavolo si è quasi resa necessaria una campana del vetro dedicata, dall'altro i RIS di Parma, intervenuti a fine pranzo per la conta dei "morti", hanno repertato con loro sommo stupore delle bottiglie (è difficile anche solo da scrivere..) ancora intonse!

Ottima comunque la giornata, ottima la compagnia, anche di qualche agonista ritirato oramai a vita privata, ma che ci fa sempre piacere rivedere, ottimo il menù proposto dal Gambero, in tutte le sue sfaccettature.

Anche se un bis di arrosto ci stava.. :-)

Col trascorrere delle ore però, un'ombra pian piano si adagiava sui commensali presenti in sala..
Immobile per ore nella sua postazione, con un ghigno malefico..  
Cosa starà tramando??


A presto, gli sviluppi di questa storia..


4 commenti:

  1. Stavo aspettando la nomina ufficiale del nuovo capitano (Bennati) con tanto di fascia modello miss Italia, ma sono rimasto deluso.

    RispondiElimina
  2. Niente nuovo capitano! Resto io al comando !

    RispondiElimina
  3. Intanto vedete di guadagnare un po' di notorietà con qualche premiazione! Io sono stato ingaggiato dalla Liquigas per la prossima stagione con Basso come gregario!!

    RispondiElimina
  4. Ma và a cagar!

    RispondiElimina